Paganica.it beta
La storia di D. Ercolino
Storie Paganichesi
Miscellanea
Storie minime
Regolamenti comunali
Comune soppresso
I Fatti di Paganica
Transumanza antica
Transumanza moderna
Patrioti Risorgimentali
I Creditori Istrumentarii
Cariche istituzionali
Visite Pastorali 1876
Istituzioni locali
Paganica nel 1600
Paganica nel 1700
Paganica nel 1800
Tradizioni popolari
Stato Civile Borbonico
Catasto Onciario 1748
Gran Corte Criminale
Corte di Assise
Manoscritti dell'Antinori
Lettere all'autorità

..:: In evidenza ::..

Le nostre vittime
I vostri messaggi solidali
Le foto di Paganica
Le foto di Onna
Le foto di Tempera
Le foto di San Gregorio
Le foto di Bazzano
Le foto di Pescomaggiore
Il periodo dell'emergenza

..::Piccola Posta::..

In questo spazio publicherò tutte le vostre lettere o mail che mi vorrete inviare

Marcello Scipioni Trento - 26 Luglio 2008
Ciao, mi chiamo Marcello Scipioni.
Sono nato a Camarda cinquanta anni fa, e vivo a Trento da circa venti.
Vi devo fare i complimenti per come vi presentate nel web.
Magari facessero così anche i miei paesani!
Una volta so che si occupava di questo sito il mio amico Fernando Rossi, ora non so.
Mi piacerebbe ricevere una e-mail di conferma che c'è sempre lui.
Voi di Paganica siete tutti nel mio cuore perché li ho studiato, li ho lavorato per diversi anni, e li ho abitato per dieci anni.
Quelli della mia età li conosco quasi tutti e mi piacerebbe un giorno rincontrarli.
L'impegno che mettete nel divulgare le notizie di Paganica tenendo costantemente aggiornato il sito vi fa grande onore e vi pone a mio giudizio ad un altissimo livello di serietà e qualità. Sono contento per voi. Vi auguro di continuare così ancora per tantissimi anni e di tenere sempre in alto il nome di Paganica.
Ciao Marcello

Rico Paolo Giorgio L'Aquila - 9 Luglio 2008
Come bibliomane, più che come giornalista-Rai, all'Aquila, spero voglia accogliere, per tutta l'Organizzazione, la mia devota gratitudine, per l'appassionato impegno profuso in favore della migliore trasmissione della nostre radici.
E' questo, penso, uno dei meriti della scrittura, anche on-line, rispetto all'oralità: senza scomodare le lucide riflessioni in proposito, legate al concetto platonico di bebaiotes (= durezza, fissità della scrittura, sola capace di riprodurre ogni stato d'animo autoriale, senza l'erraticità fenomenologica dell'oralità).
Complimenti e cordialità, Paolo Rico.

Prof. Piera Molinelli San Bassano (CR) - 31 Gennaio 2008
Gentili Signori
Sono un professore universitario di Linguistica (Università di Bergamo) e, cercando attraverso google attestazioni della parola "prosieguo", sono arrivata sul vostro sito alla pagina di storia della strada ruotabile Paganica-Bazzano, dove vengono citate attestazione ottocentesche della parola.
Non so se prima o poi scriverò qualcosa di scientifico sul tema, ma sto intanto raccogliendo materiali.
Tra questi mi piacerebbe citare in modo corretto anche le tre attestazioni che compaiono in quella pagina del vostro sito.
Poiché non vedo il nome dell'autore a fondo pagina, come posso farvi riferimento? Solo con l'indirizzo internet della pagina?
Vi ringrazio dell'attenzione e, con l'occasione, vi esprimo i miei complimenti per il vostro sito: interessante nel complesso prima ancora che utile ai miei fini diretti.
Cordialmente
prof. Piera Molinelli

Mario Ferella da Paganica - 19 Dicembre 2007
Grazie infinite Fernando e complimenti vivissimi per questa tua passione.
Leggo con assoluta attenzione ed interesse tutto quello che ci mandi.
Le persone affezioate alla propria terra ed i nostri amici che sono emigrati, sono entusiasti di questo sito.
Mi sono permesso di pubblicizzarlo tra la moltitudine di parenti che abbiamo in famiglia in Argentina e USA e tutti sono rimasti molto contenti.
Figurati adesso che possono rivedere il proprio paese sotto la neve come molto spesso succedeva prima della loro partenza dall'Italia.
Per questo, grazie a te, a Maurizio ed a tutti quelli che collaborano per la buona riuscita di questa tua creatura.
Auguri infiniti a voi tutti di Buon Natale e Felice Anno Nuovo, Mario

Giuseppe Castellano da Paganica - 26 Novembre 2007
Viva l'amico Fernando Rossi per l'impegno e il tempo che dedica al nostro mitico paese.
Ciao Giuseppe

Romeo Ferrara da San Benedeto del Tronto - 18 Novembre 2007
Ho vissuto dal 1960 al 1976 a Paganica e non sono piy tornato,ma i ricordi dei compagni di scuola e di avventura sono sempre con me, quali Sergio Rossi, Cicino Carlo, Evangelista Ennio (black) e tanti altri.
Non riesco a organizzare del tempo per rivivere le emozioni che tutti i Paganichesi mi hanno dato da quel giugno del 1960 quando mio padre Nicola fu trasferito sulla base di Campo Imperatore; è stato amore a prima vista, venivo dal mare (Calabria) e quelle queste vostre nostre montagne mi affascinarono.
Spero di poter venire a ritrovare tutti se il Signore mi darà questa possibilità.
Un saluto a tutti coloro che leggeranno queste due righe e a tutti gli altri. Ferrara Romeo

Goffredo Palmerini da Paganica - 29 Ottobre 2007
Caro Fernando, un lavoro imponente, come meglio definirlo?
Così davvero Paganica si giova d'una ricostruzione storica "per tabulas" direbbero i latini (attraverso i documenti pubblici) almeno fino all'unificazione.
Ma con la lena che hai preso, pian piano ci darai tutto l'ottocento e pure il novecento.
Stai tranquillo, lo storico Eric Hobsbawm ha definito il novecento "il secolo breve", dunque lavorerai di meno!
Grazie e un abbraccio forte.

Silvio Moro da Melbourne - Australia - 12 Settembre 2007
Carissimio Fernando
Congratulazioni (anche se con ritardo) per il premio ricevuto e tanti complimenti da parte mia ed anche a nome di paesani a cui ho comunicato l'avvenimento del tuo buon lavoro nel catalogare e trascrivere gli avvenimenti paganichesi dei scorsi decenni.
Con affetto Silvio.

Enrico Cavalli da L'Aquila - Agosto 2007
Mi permetta di congratularmi con Lei per il premio prestigioso testh ricevuto ed altresl per il bel sito internet da Ella realizzato e che si pone quale punto prezioso di notizie e dati statistici per la storia del glorioso ex comune di Paganica ed in generale dell'Aquilano.
Cordiali saluti.

Angelo V. Taranta da Madison Heights - Michigan - Stati Uniti - 22 Agosto, 2007
Caro Signor Rossi ed amici,
Vi volevo soltanto raccontare che questa settimana scorsa ci siamo riuniti alcuni Paganichesi per celebrare ferragosto insieme.
Era molto strano e diverso, cioe' normalmente feste paganichesi qui a Detroit erano comprese sopratutto dei vecchi ed alcuni giovani, questa volta invece la maggior parte erano noi giovani, cioe' i figli dei Paganichesi che lo facievano tanti anni fa, esempio, Toppi, Taranta, Tempestini ed altri cognomi paganichesi.
La cosa piu importante di questo giorno non era il fatto che era ferr'agosto, non era perche la pecora era bona!!!, non era perche eravamo tutti insieme come paganichesi uniti, invece era perche eravamo i giovani paganichesi intentando di celebrare e continuare tutto cio che ci hanno insegnato i nostri padri che e veramente importante ed essenziale di non dimenticare mai e tenere sempre nei nostri cuori.
Un grandissimo saluto ai nostri padri, nomi e cognomi.
Grazie per avermi ascoltato,un paganichese qui perso nei stati uniti senza i suoi amici li a la villa, al monumento in piazza, zio alla concezione e tantissimi altri che gli penso sempre.
Con molto affetto il vostro
Angelo V.

Bernardine Aziz da Hartlant - Michigan - Stati Uniti - 19 Luglio 2007 pomeriggio
Caro Fernando
Godo il vostro Web site ed immagino che deve essere abbastanza meraviglioso quando le famiglie anziane si trovano attraverso le molte miglia!
Il più certamente dirò ad altri circa il vostro luogo.
Grazie ed il Dio li benedice per farlo!!
Berni

Bernardine Aziz da Hartlant - Michigan - Stati Uniti - 19 Luglio 2007 mattino
Grazie molto.
La mia famiglia è venuto da Aquila e tutti solo 1 di sette bambini sono stati sopportati là.
Il mio nonno era Bernardino Battestilli e servito nella fanteria in WWI. Io anche relativo a Giampetroni.
Il mio cugino mi ha mostrato il vostro Web site (Lou G.)
Non parlo molto italiano, a meno che molto cuss le parole... che il mio mom le urlerebbe me... ha ha...
Lascerò il mio cugino sapere a tale proposito.
Suoni molto affascinanti. Sto domandandosi chi ha fondato Aquila.
Nella bibbia, ci è menzione di un ebreo convertito chiamato Aquila e la sua moglie Priscilla... penso che siano stati a Roma ed abbiano funzionato per le loro vite... non che sono interessanti?!!!
Gente meravigliosa dai ringraziamenti di Aquila. così tanto.
Bernadina (Berni)

Dino Rotilio Da Bramptonn, Toronto - Canada - 10 Giugno 2007
Ciao fernando
No so come ringraziarti per inviarmi questi bellissimi immagini di Paganica la quale mi sento rivivere.
Io vivo in Toronto da circa 45 anni o lasciato l'italia giovanissimo pero' il pensiero e sempre lì.
Io o nato a Vasca Penta pero o molti amici in Paganica e il di piu' tengo sempre a cuore la Madonna da Appari.
Con vero cuore agradisco sempre il vostro messaggio.
Un saluto da noi tutti da Toronto vostro amico Dino Rotilio
Ciao

Vincent Vivio Da Detroit, Michigan Stati Uniti - 28 Maggio 2007
Good Day
Thank you for answering my email.
My family from Paganica is Vivio.
My grandfather Luigi Vivio left Paganica in 1920 and came to the USA to live. He went to Pittsburgh, Pennsylvania and worked on the railroad trains.
My father John(Giovanni?) Vivio went to Detroit, Michigan to work in the automobile companies.
Later he opened a restaurant in Detroit.
John died 6 years ago and now I have the restaurant here.
One day in the future I want to visit Paganica to see where he came from. I have read that it is a very beautiful place.
I also have a friend here from the Abruzzo club who came from Paganica. His name is Rinaldo Rotellini. We belong to the same club.
The photo is my father and mother.

Please tell me some things about Paganica.
Grazie
Vincent Vivio

Goffredo Palmerini 12 Maggio 2007
Un grande e come sempre preziosissimo lavoro, caro Fernando, per espungere da un mare di documenti il distillato della nostra storia paganichese.
Meriti gratitudine, rispetto e stima dall'intera comunità per l'enorme ed appassionato lavoro che stai conducendo.
Grazie, grazie e ancora grazie!

Claudio Carpitano da Siracusa 27 Aprile, 2007
La storia dell'antica e graziosa cittadina di Paganica si intreccia a un certo punto con la mia: è anche per questo che visito con curiosità e vivo interesse il vostro sito (peraltro assai curato in tutti i suoi argomenti e aspetti).
Complimenti e cari saluti a tutti voi dalla Sicilia.

Gaetano De Paulis da Ciampino - Roma 7 Aprile 2007
Sono molto contento di aver trovato questo sito sulla amata e adorata Paganica dove sin da bambino mio padre Dott. de Paulis Colombo (conosciuto da tutti come sor Colombo) ci portava a me e i miei fratelli a trascorrere le vacanza estive.
Mia madre si chiama Vecchioni Maria figlia di Antonietta e Giuseppe (Mazzini).
La nostra famiglia è molto numerosa otto femmine e quattro maschi.
Sono il nipote di De Paulis Carlo.
Mio nonno paterno Nicola De Paulis morì con le figlie soto le macerie del terremoto di Pescina nel 1913.
Attualmente a Paganica vivono ancora i miei cugini Vecchioni Sandro (figlio di mio zio Giovanni Vecchioni) il quale perse il padre durante la guerra in Russia(disperso), Vecchioni Angela moglie di Visca Gustolino deceduto quattro anni fa.
La mamma di mio padre si chiamava Giuseppina de Paulis.
Le sorelle di mio padre si chiamavano Cesira (detta Pierina) e Laura de Paulis.
Un forte abbraccio a tutti i paganichesi nel mondo grandi come il Gran Sasso d'Italia.
Saluti Gaetano De Paulis

Mario Ferella 28 Marzo 2007
Grazie Fernando.
Seguo con piacere ed interesse le tue ricerche.
I tuoi risultati, rimarranno sicuramente nella storia perchè ti assicuro che di alcuni personaggi da te "scovati", molti di noi non sapevano nemmeno l'esistenza.
Solo con la tua capacità si riesce ad ottenere questi risultati.

Prof. Eugenio Di Rienzo - Università degli Studi di Roma - La Sapienza 16 Marzo 2007
Cari amici sto lavorando e ho quasi portato a termine la prima biografia completa di Gioacchino Volpe.
Mi congratulo per la ricchezza del vostro sito, di cui ho molto approfittato.
Qualunque notizia voi possiate darmi sulla famiglia Volpe sarà benvenuta.
Da parte mia, vi terrò al corrente di tutte le iniziative che riguardano il grande storico, vostro ma anche un pò mio (sono di origine abruzzese, pur io) conterraneo. Cordialmente


Giustino Parisse 15 Febbraio 2007
Caro Fernando seguo sempre con attenzione il tuo sito
Sei un grande
Stai facendo per la prima volta la vera storia di Paganica

Angelo V. Taranta da Detroit - Stati Uniti il 15 Agosto 2006
Carissimo Fernando
Come state?
Spero tutto bene.
Vi volevo soltanto ringraziare sempre di piu con ogni email che mi mandi con delle novita su questo sito.
Per me e l'unico momento dove mi posso chiudere in ufficio e leggere qualche novità, vedere qualche foto della nostra Paganica che mi manca da morire, e sentirmi tanto più vicino al mio paese perso nelle nuvole.
Avevo intenzione di tornare questo Agosto pero avevo altri impegni qui che si dovevano concludere prima che io potessi tornare.
Comunque di nuovo vi ringrazio tanto per tutto il lavoro che fate per poterci comunicare a noi dell'estero la voce di Paganica.
Un abbraccio e non vedo l'ora di leggere il vostro prossimo email.

Corradino Iovenitti da New York - Stati Uniti il 13 Agosto 2006
P.S. Corradino si felicita con i donatori sangue di Paganica
Caro Fernando, debbo esserti sincero..quando si parla di Paganica (ed oggi IL FAMOSO NEW YORK TIMES, PORTA LA CARTINA D'TALIA, IN PARTE, CON IL NOSTRO NOME) io ho sempre detto a tutti "la capitale del mondo". perciò.... quando si parla di sangue, da molti anni, quasi 30, i donatori di sangue Number One, nel mondo è gente nostra e con orgoglio.
Spero tanto e il sig. presidente, il caro Lorenzino mi ha rassicurato, che i giovani seguono le orme dei grandi.
Viva Paganica, il più bel paese al mondo.
Buon lavoro e buon Ferragosto a tutti.
Vostro Corradino

Mario Ferella da Paganica - L'Aquila il 20 Luglio 2006
Grazie Fernando per la tua disponibilità a gestire questo sito.
Ho comunicato a parecchie persone l'indirizzo del "nostro sito" permettimi di chiamarlo così, in modo che tutti possano vedere quello che in poco tempo siamo riusciti a realizzare: il sogno delle Clarisse di avere nel loro monastero il corpo della Beata Antonia.
Le critiche che ci sono piovute addosso sono sempre costruttive e tu lo sai per aver sempre contribuito alla realizzazione di molteplici manifestazioni nella nostra comunità.
Speriamo soltanto che, con il passare del tempo, si riesca sempre a fare di più per poter dimostrare che anche nel nostro piccolo siamo anche noi grandi.
Alla prossima e grazie ancora,
Mario

Silvio Moro da Melbourne - Australia, il 18 Luglio 2006
Carissimi Goffredo e Fernando
Il Lavoro che voi due state svolgendo è fantastico e pieno di elogi.
Un ringraziamento profondo a Te, per averci dato la possibilita di conoscere l'esistenza del Sito web ed un particolare grazie lo dobbiamo dare a Fernando Rossi quale autore del sito e per tutto il tempo che sta dedicando ad esso.
Da parte mia sto cercando di mettere insieme qualche cosa di interessante per i Paganichesi d'Australia e di interessare i Giovani Paganichesi a cooperare.
A questo momento non ho ancora grandi risultati.
Spero che con la perseveranza e la fiducia riuscirò a far scaturire qualche cosa di buono.
A Te e Fernando e rispettive famiglie auguro una buona vacanza estiva, mentre, noi qui in mezzo all'inverno stiamo aspettando qualche buona nevicata per andare a sciare.
Con affetto profondo Silvio

Goffredo Palmerini Rappresentante del CRAM Consiglio Regionale Abruzzesi nel Mondo, il 11 Luglio 2006
E-Mail spedita da Goffredo alla sua Mailing List di indirizzi di posta elettronica
Carissimi Amici,
Oggi il giornale on line abruzzese primadanoi.it tesse un grande elogio al website Paganica.it, per la qualità e la completezza del sito, con un articolato e motivato pezzo giornalistico.
Tra l'altro, ha un vistoso richiamo in copertina, all'homepage. Insomma, il sito è preso da esempio.
Nel felicitarci tutti di tale riconoscimento, non possiamo che rendere merito a Fernando Rossi, creatore e gestore del sito, ma anche appassionato cultore della memoria civica di Paganica, con il suo grande impegno di ricerca all'Archivio di Stato, dove è ormai di casa. Le sue ricerche portano alla luce aspetti e fatti che altrimenti resterebbero ben conservati nelle ordinate cartelle dell'Archivio. Vi posso assicurare che ci vuole passione, pazienza, amore per il proprio paese, e tanto, tanto, tanto tempo da dedicare, sottraendolo magari a più comode e leggere occupazioni. Gli dobbiamo tutti un grande grazie per questo prezioso servizio che, con straordinaria frequenza, ci dona stupendi frutti, opera della sua generosità e passione civica. Credetemi, nei tempi che viviamo è sempre più raro trovare cittadini che non solo fanno cose così apprezzabili ed impegnative, ma che le facciano disinteressatamente, insomma gratis!!!
Non possiamo fare altro per Fernando che aiutarlo e sostenerlo nel suo impegno. In varie maniere. Intanto facendogli giungere attraverso il sito le nostre impressioni ed i nostri complimenti. Inoltre inviandogli, chi può e vuole, notizie delle proprie esperienze di vita, foto interessanti, storie delle comunità paganichesi o di personaggi grandi o piccoli. Un invito particolare a dargli in questo senso una mano lo rivolgo ai nostri amici compaesani all'estero, per i quali Fernando ha aperto una splendida rubrica "Paganica nel Mondo".
Saranno sicuramente gradite ed utili.
Auguro una buona estate a tutti voi, con affetto
Goffredo

Zulma Mastracci da Bahia Blanca - Argentina, il 22 Giugno 2006
Ciao Fernando
Ti voglio ringraziare sinceramente per la tua pronta risposta e per il tuo tempo che dedichi a noi.
Sempre ho desiderato avere un contatto con cittadini Paganichesi.
Purtroppo miei genitori non vivono più.
Mio padre Giovanni arrivò in Argentina con la sua mamma vedova, che avendo quattro figli maschi, doveva fuggire dalla guerra, questa è la vera causa della loro emigrazione.
Questa storia data dal 1920, più o meno, gia che mio padre era nato nel 1913.
Ti rendi conto che se fosse vivo avrebbe novant'anni.
Ringrazio a Dio che lui e potuto ritornare alla sua Paganica nel 1968, nel "viaggio del ricordo" organizzato dal Consolato Generale.
Ti racconto Fernando, e spero di non disturbare troppo, che io in quei tempi, 1968, ero molto giovane e non attendevo molto a quelle questioni.
Mia nonna si chiamava Ludovica Di Pasquale e mio nonno Edoardo Mastracci.
La famiglia che ospitò mio padre a Paganica era quella di Adalia Mastracci, ed un cugino Mario Mastracci.
Giovanni, mio padre. era andato a scuola in Italia e dopo in Argentina.
Parlava molto bene l'italiano e non lo ha mai dimenticato.
Anche io lo capivo abbastanza da piccola.
Questi ultimi anni, sono andata per imparare meglio alla Societa Dante Alighieri, perché ci tengo molto alla cultura italiana.
Mi sono piaciute molto le fotografie del Santuario del quale ho dei ricordi che lui mi ha portato.
Mi parlava molto del Gran Sasso, forse lo vedeva da casa sua.
Non ti posso dire il mestiere dei miei nonni, veramente non lo so.
Caro Fernando, non perdo la speranza di arrivare qualche volta a Paganica, e percorrere le sue strade e confermare le mie radici a cui tengo molto!
Ti saluto con grande affetto.
Zulma Mastracci.

P.S. se qualcuno, in base ai nomi riportati da Zulma, è in grado di dirmi chi sono i suoi parenti, può lasciare un messaggio Qui

Federico Adamoli Teramo, il 28 Aprile 2006
Gentile Fernando Rossi
Ho appena visitato il sito paganica.it e devo farle i miei complimenti per la ricchezza del materiale che, con certosino e meritorio lavoro, ha voluto pubblicare.
Non ha certamente lesinato documenti ed immagini, ed ha fatto la cosa migliore, perché spesso i contributi di carattere storico sul web sono somministrati con il contagocce.
E' uno dei siti più interessanti che mi sia capitato di incontrare, e vorrei linkarlo sul mio sito di famiglia.
Sono altresì curioso di leggere il processo in cui fu coinvolto Isidoro Strina.
La piacevole visita al suo sito ha alimentato nuovamente la curiosità di conoscere il comune nel quale nacque mio nonno Federico.
Ancora complimenti.
Saluti da Federico Adamoli

Silvio Moro da Melbourne - Australia, il 21 Aprile 2006
Ciao Goffredo
Sono riuscito a trovare il Globo portante il tuo articolo.
"L'articolo cui Silvio Moro si riferisce è quello che Goffredo Palmerini ha scritto sul voto degli Italiani all'estero. Lo stesso articolo è stato pubblicato anche in Argentina."
Oggi stesso ti ho inviato due originali del giornale Il Globo della pagina riguardante il tuo articolo.
Ho visto la mia storia sul sito e mi è piaciuta molto come l'avete messa. Un profondo ringraziamento a te e Fernando, pur rimanendo sempre obbligato.
Ho letto alla svelta il tuo articolo sul Globo e vedo che hai preso a cuore la causa degli abruzzesi nel mondo. Mi auguro molto che questi tuoi scritti così importanti non rimangano sperduti nel fondo dei cassetti. L'articolo l'ho trovato molto interessante, congratulazioni, ben fatto.
Ti comunicherò fra qualche giorno il resoconto dell'ultimo picnic.
Con un saluto a tutti i Paganichesi in terra e nel mondo ti mando un abbraccio forte.
A risentirci presto.
Silvio

Filomena Consilvio da Yerba Buena-Tucumán-Argentina 5 Aprile 2006
Me siento muy emocionada de escuchar estas canciones y me hace sentir menos lejos del lugar en que nací.
Traduzione Mi sento molto emozionata ad ascoltare questa canzone e mi fa sentire meno lontana dai luoghi in cui nacqui.
P.S. Filomena si riferisce alla canzone "Abruzzu" cantata dal coro della Portella che inizia nel momento in cui si accede al sito, naturalmente dovete avere le casse acustiche del computer accese.

Dake Chiaravalle da Roussette 40 2016 Cortaillod (NE) Svizzera, 3 Aprile 2006
Egregio Signor Rossi
Sono una ragazza di Paganica e vivo in Svizzera. Sono al secondo anno del liceo scientifico e linguistico (ho 17 anni). Per ottenere il mio diploma, devo presentare una tesi in lingua italiana su una piazza dell'Aquila o provincia.
Visitando il suo sito di Paganica, mi sono posta la domanda di come ha fatto per trovare cosi tante informazioni su vari temi.
Le sarei grata se potesse aiutarmi e darmi qualche direzione affinchè il mio lavoro di diploma faccia onore alle mie origini, ed anche darmi un idea di quale piazza scegliere.
Ho pensato a Piazza Del Duomo, Piazza S. Bernardino, Piazza Palazzo o Piazza Del Teatro.
La ringrazio per tutto l'aiuto che potrà darmi e per tutt'altre indicazioni che mi permetteranno di portare a buon porto questo lavoro. La tesi deve comportare una ventina di pagine.
Un saluto dalla Svizzera.

Silvio Moro da Melbourne - Australia, il 28 Marzo 2006
Carissimo Goffredo
Mi congratulo con te per l'articolo pubblicato in ricordo di Giovanni Fiordigigli, mio compagno di scuola, poi rimasto un carissimo Amico, altamente stimato ed apprezzato da tutti i Lettori dell'Eco.
A nome mio e di tutti i Lettori del L'Eco della Madonna d'Appari ( in qualita`di corrispondente dall'Australia ) invio profonde condoglianze alla Sua famiglia e parenti tutti.
Che tutti lo ricordino con benevolenza; e che la Madonna d'Appari possa accompagnarlo nel cammino verso il Signore.

Gioconda Iovenitti in Tudico da Hamilton (Canada), il 22 marzo 2006
Carissimo Goffredo
Con tanto piacere ti scrivo questa lettera dal Canada per inviarti l'articolo che è uscito sul nostro giornale, il Corriere Canadese, che leggiamo ogni giorno.
Siamo rimasti commossi e l'ho fatto leggere a tutti gli Abruzzesi amici nostri, perché è un grande onore per noi Paganichesi!
Il paese natio è indimenticabile.
Così speriamo di rivederci al più presto.
Grazie per i bellissimi libri che ci hai regalato!
Ho inviato l'articolo anche a Corrado, a New York.
Spero che per tutti gli studenti canadesi e per i Presidi sia rimasto impresso il nostro caro Paese, artistico e pieno di vita!
Ci è dispiaciuta molto la morte di Giustino Spezza e Giannino Fiordigigli.
Ora che si avvicinano le feste pasquali, inviamo tanti auguri a te, alla tua famiglia, a tutti i componenti del Coro della Portella, con tanto affetto, mai dimenticando il bellissimo concerto tenuto qui ad Hamilton nel dicembre 2001 e la splendida serata alla Villetta, l'autunno scorso, dopo il concerto a Collemaggio con gli altri cori per Quel Mese di Aprile, quando Alfredo Fiordigigli ci invitò a cena, me e mio marito Enrico, insieme ad Anna Campagna di Montreal.
Saluti a tutti i Paganichesi, con una preghiera alla Madonna d'Appari. Auguri e a presto.
P.S. L'articolo a firma di Goffredo Palmerini cui Gioconda si riferisce è stato pubblicato dal Corriere Canadese il 13 marzo e riporta la notizia della visita all'Aquila di una delegazione di 18 Presidi del Distretto Scolastico del Niagara, accompagnati dal dr. Angelo Di Ianni, Direttore Generale di quel Distretto, e dal Vescovo di St. Catharines, città vicino alle famose cascate del Niagara.

Rinaldo Rotellini da Sterling Heigths, Michigan (Usa), il 21 Marzo 2006
Caro Goffredo
Ho avuto molto piacere di consultare i tuoi articoli sui giornali, specialmente l'articolo dove rendi onore a Giovanni Fiordigigli, che meglio conosciamo col nome di Giof.
Ricordo benissimo quando mi arrivò il suo primo giornalino e dopo l' aspettavo abitualmente come si aspettavano le lettere dei nostri genitori.
Ho letto tutti i lbri che ha scritto su Paganica. Giovanni ci ha fatto conoscere Paganica nella storia che non molti conoscevamo.
Mi auguro che i cittadini di Paganica gli diano tutti gli onori che si merita.
L'altro giorno mi ha chiamato Gino Di Carlo, come sai è il nuovo Presidente della Federazione Abruzzese del Michigan, che mi è succeduto nella carica.
Mi ha informato che vorrebbe fare il massimo per realizzare la tournée a Detroit e dintorni del Gruppo musicale aquilano Deltensemble.
Egli vuole invitare tutti Presidenti dei club abruzzesi dello Stato del Michigan per chiedere il loro aiuto e mi ha delegato di contattare il Presidente della Federazione Abruzzese di Hamilton, in Canada, ma purtroppo non so se e' ancora Angelo Di Ianni, fratello del Sindaco di Hamilton ed amico tuo.
Apprezzerei se tu mi potessi informare chi è ora presidente di quella Federazione di Hamilton e gli indirizzi (e-mail, casa,e telefoni.)
Due settimane fa ho riunito tutti i paesani in un ristorante per celebrare il mio compleanno.
Dopo un buon pranzo, abbiamo brindato per il bene di tutti i Paganichesi nel mondo.
Buone cose a tutti.