Paganica.it beta
La storia di D. Ercolino
Storie Paganichesi
Miscellanea
Storie minime
Regolamenti comunali
Comune soppresso
I Fatti di Paganica
Transumanza antica
Transumanza moderna
Patrioti Risorgimentali
I Creditori Istrumentarii
Cariche istituzionali
Visite Pastorali 1876
Istituzioni locali
Paganica nel 1600
Paganica nel 1700
Paganica nel 1800
Tradizioni popolari
Stato Civile Borbonico
Catasto Onciario 1748
Gran Corte Criminale
Corte di Assise
Manoscritti dell'Antinori
Lettere all'autoritÓ

..:: In evidenza ::..

Le nostre vittime
I vostri messaggi solidali
Le foto di Paganica
Le foto di Onna
Le foto di Tempera
Le foto di San Gregorio
Le foto di Bazzano
Le foto di Pescomaggiore
Il periodo dell'emergenza

..:: Proverbi della Decima Circoscrizione ::..

  • Asinu vecchiu doppia soma
  • Prim'acqua d'agostu repjjia ji panni addo ji sci reposti
  • Lo pa co'ji 'occhji, lo cascio senz'occhji e lo vino che schizza
  • Chi no 'nte bbona coccia te bbone zampe
  • Quanno ju picculu parla ju rossu a parlato
  • Cajjina che no becca ha beccato
  • La pajja vicino ajju focu s'abbruscja
  • Chi atro no'nte co'lla mojje s'addorme
  • Quanno ci stanno troppi jalli a cantÓ no'nse fa mai jorno
  • Fiji picculi guai picculi, fiji rossi guai rossi
  • J'arbiru s'addirrizza quann'e picculu
  • Ji parenti so come le scarpi: pi¨ so strette e pi¨ te fanno male
  • Na mamma campa 10 fiji e 10 fiji no' nsanno campÓ na mamma
  • A chi no 'mpiace de laora sbirru o frate se ta fÓ
  • Chi mostra gode e chi guarda crepa
  • Chi sparagna spreca
  • Trottu d'asinu poco dura
  • De marzu chi no' nte le scarpi va scauzu e chi le te le porta poco de chju
  • E inutile a spresce, l'ojjo dajji sassi no 'ncesce
  • Unu puzza e jatru appesta
  • Ajiu caf˛ no' nfa sapÚ quant'e bono lo cascio c˛lle pere
  • Poco pir¨ no' nfa male a nisciunu
  • Remase come zi prete co na mani nnanzi e natra arrete
  • Jennaru seccu massaru riccu
  • Se jennaru no jennarea, e ffebbraiu no' nfebbrarea, marzu e abbrile lo reparea
  • Se no' npiove alla cannelora dajj'invernu semo fore, ma se piove o tira ventu dall'invernu semo entro
  • Febbraru cortarejju tajja lo freddo co ju cortejju
  • Marzu quanno rengrogna fa zumpÓ ju vetu dall'ogna
  • Ji so maggiu e so ju chju bejju, porto le rose ajju cappejju
  • Giugnu mete lo rano e fa lo pane pe ju marranu
  • L'acqua d'agostu fa ceppa patane e mosto
  • Settembre ventosu e doratu e bejju e furtunatu
  • Quanno a Pajanica pioe ajju Gran Sassu nenque
  • Ottobbre piovosu fa ju campu fruttuosu
  • Settembre troppo jelatu abbruscia lo rano somentato
  • Dicembre c˛lla neve accappatu, te ju raccotu assicuratu
  • S. Lucia ju jornu cchju cortu che n'ci scjia
  • Ventu freddu core condentu, ventu cajju porta mmalannu
  • Ji confetti no' nso pe j'asini
  • Ju porcu quann'e saziu revoteca ju regnu
  • La jatta che no' mpotte arrivÓ allo lardo disse che era rancico
  • Se' tte scalli na serpa mbettu prima o dopo te mozzeca
  • Chi cerca e ddomanna sempre troa
  • Saccu sbutu no' nse tena rittu
  • Tra ceci, cicerchje e linticchje, lo mejjo liume so le saucicce
  • Tutto quanno e tempu le crape alla vennegna
  • A piombu nci sta a filu pure e ju muru e stortu
  • Chi vive jornu pe jornu e come se moresse a pocu a pocu
  • Pistimajure, qruattro casi,cinque co ju fornu e le mura tutte ntorno
  • Assergi anticu n'ci sta cent'anni, no'ntenci fa n'amicu
  • Lena e formaggio, ajiu mese de Maggiu